zuppa di burghul fagioli e santoreggia


Il rispetto per il cibo secondo me è la conoscenza, l’appropriato utilizzo e la cottura che gli permettono di rivelarsi al meglio, così da poterlo apprezzare.
Può accadere di non gradire una pietanza che ci è stata proposta e non le concediamo chance, può anche accadere che quello stesso alimento riproposto correttamente per abbinamenti e cottura, si riscatti da un precedente giudizio negativo.

Questa introduzione avrei dovuto farla quando è nato il blog, non è mai troppo tardi anche per introdurre la ricetta burghul e fagioli.

Il burghul è un cereale integrale, prodotto delle regioni medio- orientali, è grano duro germogliato che subisce una cottura al vapore, poi  viene essiccato e tritato in diverse pezzature: grossa, fine e finissima.
Alimento particolarmente versatile, usato per minestre (grossa), per insalate (fine), per accompagnare pesce e carne e nei finger food.

I fagioli originari dell’America centrale, sono legumi ricchi di proteine, potassio, ferro, magnesio e sodio;
spesso evitati  perché artefici di sgradevoli problemi ……. Ma a tutto c’è rimedio! Le erbe ci vengono in soccorso, in questo caso la santoreggia è un toccasana.

Minestra di burghul con fagioli borlotti e santoreggia

burghul e fagioli

Occorrente per due commensali
100gr di fagioli borlotti messi in ammollo per otto ore
150gr burghul
½ cipolla oro trita
1 carota piccola pelata e trita
1 schiena di sedano trito, presa dal cuore
1 spicchio di aglio
1 pezzo piccolo di peperoncino tritato finemente
un cucchiaio di concentrato di pomodoro
due prese di santoreggia
rosmarino
evo, sale, pepe

per la cottura dei fagioli:
abbondante acqua  fredda
1 spicchio di aglio intero
sale

Lessa i fagioli immergendoli in acqua fredda con aglio, quando l’acqua bolle, abbassa la fiamma, aggiungi poco sale  e fai sobbollire fino a cottura al dente,  non prolungarne la cottura  ma cerca di farla coincidere con il resto della ricetta.

In tegame con pochissimo olio extravergine, fai appassire aglio, cipolla, sedano, carota e un rametto di rosmarino; quando la cipolla sarà diventata trasparente aggiungi la santoreggia, peperoncino e il concentrato, fai insaporire mescolando per un minuto.

I fagioli a questo punto della preparazione dovranno essere cotti e sodi;
utilizza l’acqua di cottura (calda) dei fagioli da aggiungere alle verdure e fai arrivare al bollore, adesso versa il burghul, controlla che sia  coperto dall’acqua  che aggiungerai  poco per volta fino a due minuti dalla cottura;  in quel momento versa i fagioli scolati dell’acqua, regola di condimento  e termina la cottura.
Lascia riposare un paio di minuti e se necessario aggiungi ancora acqua dei fagioli per avere la giusta diluizione. Completa con parmigiano grattato, un filo d’olio e  una macinata di pepe.

A tutti è concessa un’occasione, al cibo concedine una in più.

firma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...