chatni al kiwi ma non per tutti ……. i formaggi


Mi sono accorta che avevo i kiwi nascosti nell’angolo più fresco della dispensa, volevo che si ammorbidissero ……. che tempismo, ho afferrato il cestino e tastandoli ho tirato un respiro di sollievo, non andranno sprecati!

Mi sono anche ricordata che avrei voglia di  mangiare formaggi,  posso associarli al kiwi? Mi piace.
Oltre al miele, marmellata e aceto balsamico, con i formaggi mi piace abbinare anche la frutta.

Il chatni o chutney è una preparazione che appartiene alla tradizione Indiana,  è piccante, a base di frutta; questa salsa vegetale  si accompagna a verdure, carne, pesce e io aggiungo anche ai formaggi. Esistono tante versioni di questa salsa, se frughi nel tuo frigorifero troverai  qualcosa, per esempio quel vasetto quasi vuoto che staziona nel ripiano in basso a sinistra? Si, proprio quello potrebbe essere l’ingrediente base per comporre un chutney 🙂

Mentre preparo gli ingredienti, vedo sulla mensola delle spezie l’ultima new entry: una corteccia acquistata durante il soggiorno in Cina dal commerciante che non parla inglese, non ho saputo come impiegarla ma mi sono fata tradurre l’etichetta dal cinese che ha il negozio sotto casa mia: cassia cinese, parente stretta della cannella di Ceylon, simili ma non uguali.


La cassia o osmanthus è una pianta dai fiori profumatissimi, a settembre era ancora in fiore e mi sono divertita a scuotere un ramo e farmi una doccia di quel profumo.

cassia

Era conosciuta e utilizzata dal cinesi 2.500 anni prima dell’era cistiana e apprezzata come l’oro. Ggli antichi Egizi la usavano per imbalsamare le mummie, e io ora la uso per il chatney!! Bel passo avanti.

La corteccia essiccata dei rami più giovani di questa pianta, conosciuta amche come cinnamon o cinnamomo, si adopera in molte preparazioni culinarie; è sufficiente una scheggia per aromatizzare il brodo vegetale o di carni, nel fumetto di pesce, nelle creme dolci e salse salate. Il suo sapore non è invadente, non si sbriciola durante la cottura e puoi facilmente individuarla nel tegame per eliminarla.

La annuso e penso a un’altro viaggio in Cina.

cassia essiccata

Mi metto subito all’opera e consulto il mio ricettario con gli appunti …… che nostalgia quando lo sfoglio. Queste pagine invecchiano con me e abbiamo tanto da raccontarci.
questa è la preparazione:

Chatni di kiwi

occorrente
2 kiwi maturi
1/2 cipolla oro
4 cucchiai di zucchero di canna
un pizzico di  cassia o cannella
peperoncino rosso non troppo piccante
3 cucchiai di aceto di vino bianco, io uso aceto di mele
abbondante sale al peperoncino Falksalt

riduci a piccoli pezzi cipolla e frutta, trita una fettina di peperoncino e insieme agli altri ingredienti metti in un tegame piccolo antiaderente o in acciaio con fondo spesso; il kiwi potrebe avere il cuore bianco duro, in questo caso asportalo.
Fai cuocere a fiamma bassa, arriverà alla consistenza giusta dopo 40 minuti, controlla spesso quando il tempo sta per scadere per evitare che lo zucchero caramellizzi la frutta e la cipolla facendoli diventare croccanti.
Lascia raffreddare e aggiungi una buona dose di sale al peperoncino, le scagflie friabili si sposano con la morbida dolcezza del frutto e della cipolla.

Ho subito assaggiato la salsa con un piccolo pezzo di ricotta salata, due sapori opposti che nel palato raccontano la loro storia.

firma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...