Le differenze che si completano, una ricetta in cambio di un premio: fave e cozze


Anche oggi  dopo una giornata laboriosa, mentre assaporo la piacevole stanchezza e il ricordo della serata trascorsa  con gli amici di Slow Food, apro la pagina del mio quaderno e trovo un altro graditissimo messaggio,  la vicina di blog Farfy mi regala il premio

sunshine-award

che accetto e voglio esprimerle la mia riconoscenza.

Spesso mi soffermo a considerare quante e quali opportunità si vengono a creare casualmente e trovarne le affinità.
Mi piace entrare in contatto con altre persone che si raccontano nei loro blog, quei piccoli e grandi spazi che riempiono del loro spirito e fungono al tempo stesso da ponte creando un collegamento tra loro e me, questo a volte aiuta il mio pensiero ad evolversi.

In questo mesi ho potuto apprezzare, condividere ed empatizzare con i miei vicini di blog, a cui cerco di far visita appena mi è possibile, anche a costo di rubare del tempo al sonno 🙂
Capita che non sia sempre il cibo l’argomento che mi, o meglio, ci porta a leggerci, mi piace pensare che la teoria dei sei gradi di separazione
in fondo in fondo non sia una teoria!!
Questo è il caso di Farfy che cura una sezione del blog Il Marito Perfetto, tratta diversi temi anche della quotidianità, accompagnati dai suoi suggerimenti e da quel tocco di freschezza che rendono romantico qualsiasi argomento.

Le differenze ……. ma quanto sono belle!!!

Dedico a Farfy la ricetta che ho appena realizzato:

Fave e cozze piccanti

DSCF3746

occorrente per 2 commensali:
1 kg di cozze fresche
600gr di fave piccole fresche
1/4 di cipolla bianca
1/2 bicchiere di vino bianco secco
5 cucchiai di acqua
un pizzico di peperoncino
1 cucchiaio di evo
fiocchi di sale nero Falksalt

  • pulisci bene le cozze asportando il filamento laterale e spazzola la conchiglia e tienile in ammollo nell’acqua fredda
  • sgrana le fave e togli la buccia
  • in padella scalda l’olio e versa la cipolla tritata e il peperoncino, fai cuocere lentamente a fuoco basso per circa cinque minuti
  • aggiungi le fave, fai insaporire e unisci l’acqua, porta a cottura a fiamma molto bassa, ci vorranno circa dieci minuti
  • quando le fave saranno cotte, aumenta la fiamma e versa le cozze, innaffia con il vino, copri con coperchio per un minuto e le cozze si apriranno, scoperchia e lascia evaporare l’eccesso di liquidi per un altro minuto
  • prima di servire togli la metà della conchiglia e disponi sul piatto, completa con fiocchi di sale nero

Le diversità convivono bene anche in cucina, completandosi.

firma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...