salmone, persico, gamberi e verdure colorate, un anticipo di primavera


S0262874  La temperatura di questi giorni mi rende insofferente, quel signore gentile che vive con me (che si spaccia per mio marito) la chiama “vecchierellitudine” (quando dice così fingo di non riconoscerlo).
Ci sono cibi anti-caldo? Nei mesi estivi è il termine maggiormente usato dai media, insieme alla valanga di consigli sull’abbigliamento da indossare e i luoghi da non frequentare;  ricordi “gli anziani dovrebbero andare nei supermercati nelle ore più calde …….”?
In quei giorni di canicola io avrei voluto possedere un supermercato!!!! in tutti i sensi!!!
Il mio frigorifero non riusciva a raggiungere i quattro gradi, io, per non contribuire con i fornelli accesi a riscaldare ulteriormente la casa, avrei voluto servirmi del barbeque ma si trovava a picco sotto il sole!!! io volevo ESSERE un supermercato!!

Forse per lo shock subito, forse perchè il cibo che preferisco è il pesce, ti propongo tre ricette in tre puntate, per un grande piatto di pesce e verdure;

La prima ricetta che riporto è questa:

Terrina di gamberi e verdure in foglia di verza

per questa ricetta non c’è una quantità specifica ma approssimativa:
occorrente per due comensali:
foglie di verza tenere
2 fogli di colla di pesce – gelatina
2 carote pelate
2 peperoni – 1 roso e 1 giallo
2 patate medie pelate
2 gambi di sedano – quelli interni
3 grandi pomodori verdi e sodi senza semi
6/8 gamberoni
10 cozze
20 vongole
sale al limone Falksalt

  •  taglia tutte le verdure, tranne le patate, a cubetti di 1 centimetro per lato e fai cuocere separatamente ogni verdura per 2 minuti, in acqua bollente; scolale e  immergile in acqua fredda, fai asciugare le verdure sopra un panno di cotone, poi condisci con sale e pepe
  • sguscia i molluschi al naturale e tieni da parte il liquido, sguscia i gamberi eliminando la testa e il filo intestinale
  • fai sbollentare anche le foglie di verza per 5 minuti, scola e fai asciugare sopra il panno di cotone
  • rivesti una terrina rettangolare dai bordi alti con uno strato di carta da forno e sopra uno strato di pellicola alimentare, disponi le foglie di verza dal fondo verso le pareti facendo sbordare qualche centimetro
  • in acqua fredda metti i fogli di gelatina in ammollo per 3 / 4 minuti, fai cuocere a lungo le patate sbucciate, a cottura ultimata  schiacciale e aggiungi la gelatina non troppo strizzata, unisci 2 cucchiai di acqua di cottura delle patate e mescola per bene, unisci alle verdure e amalgama con delicatezza per non romperle
  • versa una parte delle verdure nella terrina, disponi i gamberoni in fila e affiancati,  i molluschi e qualche cucchiaino del loro liquido, ricopri con le altre verdure, premi leggermente e ricopri con le foglie di verza, chiudi bene con la pellicola per non far fuoriscire il contenuto, chiudi con lo strato di carta forno
  • prepara una pentola capiente con poca acqua fredda, immergi la terrina,  il liquido deve arrivare a metà della terrina, copri con coperchio, porta a bollore e abbassa la fiamma, deve sobbollire per circa 30 minuti
  • a fine cottura estrai la terrina e fai raffreddare, poi togli gli involucri di carta e pellicola, taglia le fette larghe circa quattro centimetri, aggiungi qualche pizzico di sale al limone Falksalt.

firma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...