son cavoletti per la dieta!


Inutile pensarci: la prova costume è andata com’è andata e siamo nuovamente di fronte al bivio: vado in palestra, mi metto a dieta, non voglio più esagerare ……. tutti buoni propositi che andranno a consolidare il percorso verso l’inferno. Quello della dieta!

Il calendario, nemico implacabile quasi come la bilancia, ci indica che presto arriveranno altre feste e altri chiletti. Ma non scoraggiatevi, non è con le diete che voglio tediarvi, non sono la persona giusta per farlo, io le odio!
Poi ci sono casi in cui è giusto farci sostenere e consigliare da seri professionisti, io posso supportarvi con le ricette che, nelle giuste proporzioni, potranno adattarsi alle vostre abitudini alimentari.

Se poi volete approfondire e consultare un esperto, io posso suggerirvi vivamente la Dottoressa Tiziana Stallone, biologa nutrizionista; incontrarla sarà un vero sollievo, perchè lei non castiga né umilia chi ha necessità del suo aiuto, anzi il suo motto è: divertirsi con il cibo.

Non dirò cose che tutti sappiamo sulla stagionalità, su quanto faccia bene bere molta acqua e via dicendo, ma una cosa che forse non vi ho mai detto è che le ricette pubblicate qui sul blog sono le pietanze di cui mi nutro quotidianamente e anche le porzioni sono quelle che faccio per me. Vi possono essere d’aiuto?  A me sono serviti i consigli della nutrizionista per trovare un nuovo equilibrio, il resto vien da sè.

Posso aggiungere che la dose di carboidrati che consumo è di circa novanta grammi al giorno.
Carote e cipolle ridotte al minimo essenziale e tre cucchiai di olio extra vergine al dì.
Cinque pasti al giorno suddivisi in: colazione con yogurt, 2 noci e 1 cucchiaino di miele (e arrivo al pranzo senza problemi), oppure 3 biscotti o 2 fette biscottate, sempre accompagnati da un caffè che preferisco amaro; la merenda a metà mattina con un frutto; a pranzo un pochino di pasta (non ci vado pazza) e le verdure (ma preferisco un’insalata con semi misti di girasole), accompagnate da una fetta di pane; un’altra merenda con due biscotti (alterno alla colazione) a metà pomeriggio e poi la cena, con proteine o pesce o cereali o legumi e sempre un pochino di pane.

Per finire, e qui ci calza a pennello dulcis in fundo ma anche in forno, il dolcetto che altro non è che un cioccolatino.
La Tiziana sa come prendermi: con dolcezza! 😀

Non conosco i vostri gusti né le preferenze o intolleranze, vi propongo ricette che potete trasformare, personalizzare e fare vostre. Provate a divertirvi anche voi con il cibo 😉

cavoletti di bruxelles con carota e zucca gratinati

DSCF3226

occorrente per due commensali:
400 gr di cavoletti di Bruxelles
1 piccola carota
1 piccolo scalogno
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
100 gr di zucca pulita
1 foglia di alloro
1 rametto di timo
sale
pepe nero al mulinello
brodo vegetale bollente
1 cucchiaio di pangrattato tostato

DSCF3230

  • in un tegame riempito con abbondante acqua che ha raggiunto il bollore, verso poco sale e i cavoletti ben lavati, cuocio per 7/10 minuti, poi li scolo e li metto da parte
  • nello stesso tegame asciutto, con l’olio e a fiamma bassa, lascio cuocere lo scalogno tritato e a metà cottura aggiungo la carota a rondelle, aggiusto di sale e di pepe, unisco l’alloro, il timo e aspetto due minuti prima di unire anche i cavoletti, aumento di poco la fiamma e mescolo senza rovinare i cavoletti, verso il brodo e copro con il coperchio, proseguo la cottura a fiamma dolce
  • trascorsi cinque minuti aggiungo la polpa della zucca tagliata a piccoli spicchi, mescolo, ricopro e lascio cuocere per alti cinque minuti
  • potrei fermarmi qui, la ricetta è pronta per essere consumata, ma aggiungo un tocco finale e spolverizzo con il pangrattato e trasferisco il tegame direttamente in forno caldo modalità grill e lascio dorare leggermente la superficie.

Può essere servito come piatto unico.

firma

 

 

 

logo_roccianera

  1. Grazie caracara
    personalmente faccio da sempre palestra due ore trevolte a settimana. La sera mangio spesso fuori ed il gusto è piluccare di tutto. Bere un buon bicchiere e assaggiare il dolce della casa…. dunque x mantenere il peso forma che nn è quello delle anoressiche modelle tocca alla fine tirare i remi .
    grazie dolce amica.
    pronta x l Argentina?
    Scherabellabellabacibaci

    Mi piace

    • Come ho detto sonocontraria alle diete, mi concedo di tutto e come dici tu, un buon bicchiere! vado in palestra …… perchè il mio scopo è invecchiare! l’alternativa non mi piace. 🙂 😀
      Argentina: dai 25 ai 2 gradi, mi vestirò per diventare come l’omino michelin, a cipolla 😀 😀
      besos
      Sally

      Mi piace

      • K Palestra ventennale la debbo all’insistenza di mia madre e nn finirò mai di esserle grata. Finito il lavoro scarica ogni tensione e dopo la doccia sei vispa come un grillo…oltre che saltare in età avanzata come una…rospetta!

        sheralsoledelWEsoleggiato

        Mi piace

  2. E’ da provare, buonissima la tua ricetta, le nutrizioniste sono ottime alleate del mangiar sano e sopratutto non ti fanno morire, 😀 il cioccolatino lo adoro, brava Sally, baci cara, passa un bellissimo weekend! ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...