dolci alici per “ostriche”


Spesso si crede che la realizzazione di una pietanza innovativa appartenga esclusivamente a chi l’ha prodotta e ne debba essere geloso e non condividerla.

Per sintetizzare un mio concetto: la cucina è di tutti. Per questo motivo mi piace dedicare le ricette.

Oggi voglio rivolgermi a Francesca, vicina di blog e amica di cucina, “viaggiatrice” in cucina, lei esplora i territori e riporta storie di cibo e d’arte, mi coinvolge nei suoi percorsi che illustra con delicatezza e sussurra ricette preziose.

Dolce alice
le ciliegie con il pesce

DSCF3923occorrente per due commensali:
12 alici fresche senza lisca
20 ciliegie mature senza nocciolo
succo di un limone
fiocchi di sale Falksalt
pepe al mulinello
1 cucchiaino di zucchero
aceto balsamico
erba cipollina fresca tritata
evo.

  • metti le alici pulite e asciutte in un recipiente, fai marinare con il succo del limone e il sale  per 15 / 20 minuti, scola e asciuga bene con carta da cucina, poi condisci con abbondante olio, una presa di sale e pepe e fai riposare fino al momento di servire
  • frulla dieci ciliegie con lo zucchero e poi filtra e tieni la coulis da parte
  • taglia a piccoli pezzetti le altre ciliegie e condisci con l’erba cipollina, un filo d’olio, poco sale e qualche goccia di aceto balsamico, mescola a fai riposare per dieci minuti
  • versa nel piatto una piccola dose di salsa di ciliegie, disponi le alici arrotolate e scolate dal condimento e con un piccolo cucchiaino farcisci con il trito di ciliegie, decora con le cips di code e fiocchi di sale.

DSCF3945

firma

    • siamo in sintonia!!! anche io preferisco l’accostamento tra ingredienti rilasciano il proprio sapore e non alterati da altri componenti come il vino o lo zucchero
      😉 allora ti piacerà la prossima ricetta, che ti dedico molto volentieri
      buona domenica 🙂

      Mi piace

  1. Grazie mille! Che meraviglia di piatto… Mi dispiace non essere arrivata subito a vederlo, ma per qualche giorno non ho visto né blog né posta.. E’ un piacere tornare e trovare queste soprese.
    E’ bello avere “amiche di cucina”!
    Ciao e grazie ancora Francesca
    P.S. Ieri sera ho fatto il pollo alla Sally… volevo fotografarlo, ma e’ piaciuto tanto e finito in fretta…

    Mi piace

  2. Mi piace la tua ricetta ed anche l’incipit del tuo post

    “Spesso si crede che la realizzazione di una pietanza innovativa appartenga esclusivamente a chi l’ha prodotta e ne debba essere geloso e non condividerla.”

    Condivido totalmente.

    EssE

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...