tofu e spaghetti di soia


Tutto si può dire sul tofu, ma non che sia un alimento per cui vado pazza;  più di una volta l’ho trovato nel piatto e più di una volta non mi è piaciuto e mi sono domandata: perchè?
La conoscenza aiuta e ci arricchisce anche in cucina, voglio capire quale resa ha questo prodotto, non mi rimane che cucinarlo!

Prima di passare ai fornelli voglio condividere anche questa informazione.

Quali sono i grassi che ci danneggiano? la risposta arriva da un articolo pubblicato sul Corriere.
Sostituendo i grassi saturi con opzioni più salutari si può ridurre il rischio di malattie cardiache di un quinto.
Come si distinguono i grassi presenti nella dieta? I grassi che consumiamo fanno parte di tre categorie principali: saturi, polinsaturi e monoinsaturi. I saturi sono contenuti soprattutto nei cibi di origine animale (carni, latte, formaggi), i polinsaturi nel pesce e nella frutta secca (omega 3) e nei vegetali (omega 6 e 9), i monoinsaturi sono tipicamente vegetali e contenuti soprattutto in verdure e olio di oliva extravergine. Secondo le indicazioni dell’ Organizzazione mondiale della sanità i grassi saturi non dovrebbero superare il 10% delle calorie totali, i monoinsaturi dovrebbero rappresentare il 10% e i polinsaturi almeno il 5-7 per cento. Quali grassi preferire? Indubbiamente i polinsaturi, seguiti dai monoinsaturi. Quali i loro pregi? Diversi studi hanno evidenziato che i grassi polinsaturi della serie omega 3 contribuiscono a ridurre il colesterolo «cattivo» (LDL) e ad aumentare quello «buono» (HDL). I polinstauri delle serie omega 6 e 9 riducono anch’ essi il colesterolo «cattivo», ma possono diminuire lievemente anche quello «buono». I grassi monoinsaturi, invece, non riducono molto l’ LDL, ma possono far salire lievemente i livelli di colesterolo «buono». (di Antonella Sparvoli)

Da questa riflessione è anche corretto sapere che il tofu viene ricavato dalla cagliatura del latte di soia, successivamente viene pressato  in blocchi, in commercio nella forma di parallelepipedo;  possiede un elevato contenuto di grassi polisaturi, per questo è presente in alcune diete. Alimento versatile, intero e  frullato puoi utilizzarlo in molte preparazioni, io inizio da questa molto semplice.

spaghetti di soia con zucchine e tofu alla Tao

DSCF5327

occorrente per due commensali:
1 uovo
2  cucchiai di evo
20gr amido di mais
20gr farina Solina di tipo 1
300gr tofu a dadini
olio di semi per friggere

1  cucchiaio di olio di sesamo
1 spicchio d’aglio tritato
2 piccoli cipollotti freschi
200gr acqua
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
10gr amido di mais
30gr salsa di soia
50gr di ketchup (fatto in casa)
1 cucchiaino colmo di zucchero di canna

2 zucchine grandi
1/2 cipolla tritata
4 cucchiai di vino bianco secco
sale, evo

  • scalda la padella con l’olio di semi
  • In una ciotola mescola l’uovo, l’olio, l’amido di mais e la farina, in questa pastella immergi  i cubetti di tofu e scola bene dall’eccesso prima di immergerli nell’olio, pochi cubetti per volta facendo in modo di cuocere tutti i lati, quando sarà dorato scola dall’olio su carta assorbente, togli l’olio dalla padella e riutilizzala nella fase successiva

DSCF5333

  • prepara in una ciotola l’amido di mais sciolto in salsa di soia;  nella stessa padella, con evo  a fuoco medio, fai appassire aglio e cipolla, e quando questa sarà diventata trasparente e morbida, unisci acqua e aceto, lascia cuocere un minuto, aggiungi l’amido con la salsa di soia, mescola e continua la cottura a fiamma bassa per due minuti, la salsa tenderà a diventare gelatinosa, se accade prima del tempo indicato, aggiungi l’acqua a piccole dosi, perchè la farina deve cuocere altrimenti avrà un sapore sgradevole
  • unisci ketchup e zucchero di canna e fai addensare a fiamma bassa, poi aggiungi all’altra salsa e versa il composto ottenuto sopra i bocconcini di tofu
  • pulisci le zucchine e tritale finemente, prepara una padella con un filo d’olio e fai appassire la cipolla, in seguito aggiungi le zucchine e sfuma con il vino, aggiusta di sale, metti il coperchio e cuoci per dieci minuti a fiamma bassa
  • prepara gli spaghetti seguendo le indicazioni della confezione, nel mio caso ho messo in ammollo in acqua fredda per dieci minuti, continua la cottura per cinque minuti
  • versa gli spaghetti nella padella con le zucchine e fai saltare per due minuti a fiamma alta
  • disponi gli spaghetti nel piatto e accompagna con il tofu e la salsa.

Con questa preparazione troverai che il tofu si può apprezzare 🙂 e come me, potresti ricrederti.

  Tongming era un letterato cinese che ha contribuito al Taoismo; secondo il pensiero taoista (che in questo non si discosta da quello confuciano) esiste un’armonia universale che lega tutti i livelli del cosmo: terra, uomo e cielo. Il Taoismo insegna a seguire il Tao ovvero ad imparare come avvicinarsi alla Via: a non compiere azioni contrarie alla natura delle cose ma ad assecondarne l’essenza.

firma

    • mi sono accorta che non ho riportato quale fosse il sapore …… :-0 in effetti si può eliminare l’aggiunta di ketchup e zucchero.
      mi sono piaciuti molto, e la controprova è il giudizio della mia metà, ha approvato con enfasi 🙂 🙂 🙂
      da solo, il tofu, lo trovo immangiabile.
      vorrei provare a frullare il tofu e realizzare un budino 🙂
      buon fine settimana
      Sally

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...