il mio tempo ……. con tagliatelle, raviolo croccante e tortina


Il  tempo a volte è ingrato.

Mi passa addosso e lascia tracce indelebili di un affetto perduto, di un amore sbagliato, di un conflitto irrisolto.
Lui è presente, attento, costante, scandisce il ritmo del mio essere e mi sorprende alle spalle; il disaccordo tra mente e corpo è opera sua, esalta il cervello a compiere azioni a ritmi giovanili e soggioga il fisico al suo logoramento.

Lede l’armonia tra pensiero e azione.

Ma che mi importa!!!
Forse lui avrà la meglio su di me, aggiungendo una  new entry  alla già lunga lista di acciacchi?  Si accomodi pure!!
Consapevole lo accetto,  l’alternativa non è invitante 🙂

Il mio tempo mi regala ciò di cui la mia intelligenza e la mia persona hanno bisogno: me stessa.

Per tutto ciò che il tempo deciderà di prendersi, io gli ho sottratto una settimana intera per festeggiare il mio compleanno!

Tgliatelle di piselli all’uovo e sugo di seppie   

 Sfoglia di raviolo croccante ripieno di orata e  olio all’ all’erba cipollina   

  Tortina soffice con mele e zabaione al gianduia

Perchè fermarsi a festeggiare solo nella data del compleanno?
Ho iniziato la baldoria con una cena  vis-à-vis con l’altra metà di me.

Per la realizzazione di queste ricette non ho le dosi esatte, ho improvvisato e un elemento è il risultato di un errore, che si è rivelato invece molto interessante.

Tagliatelle di piselli all’uovo occorrente per due commensali:
120gr farina “0”
80gr piselli – farina di piselli se la trovi in commercio
2 uova
2 cucchiai di vino bianco secco
un abbondante pizzico di sale

  • piselli surgelati o in scatola: metti a scolare la dose occorrente e quando avranno perso l’acqua metti nel forno a micronde alla potenza tra 240 e 300 W per il tempo necessario a disidratarli, io ho impiegato circa 8 minuti complessivi impostando due minuti per volta; frulla i piselli ben secchi e ottieni la farina
  • mescola la farina di frumento con quella di piselli, aggiungi le uova e inizia ad impastare per amalgamare gli ingredienti, aggiungi il vino e infine il sale.
    Per verificare che l’impasto sia omogeneo, forma una sfera e con il coltello taglia al centro dividendo a metà; se vedi che si sono formate delle piccole bollicine  è segno che puoi far riposare l’impasto, riponilo in frigorifero per 30 minuti avvolto in pellicola alimentare.
  • quando riprendi l’impasto stendi con il mattarello e ottieni una sfoglia alta 3 millimetri, taglia le strisce tutte della stessa lunghezza e fai riposare in frigorifero

 – sugo di seppie occorrente:
500gr di seppie pulite
1 spicchio d’aglio
vino bianco secco
timo
un pizzico di scorza di limone grattata
1 pomodoro medio senza semi e buccia
un pizzico di peperoncino
evo, sale all’aglio orsino Falksalt

  • alle seppie togli la pellicola sottilissima che riveste la testa all’interno e all’esterno, perchè lì si deposita parte della sabbia, poi taglia a pezzi grossi corpo e tentacoli
  • scalda un velo d’olio  in un tegame capiente e fai dorare l’aglio, versa il pesce e fai insaporire, sfuma con il vino e poi aggiungi il pomodoro tagliato a dadini, sale, timo e scorza di limone; fai cuocere a fuoco basso per 15 minuti
  • cuoci la pasta per 2 minuti in acqua bollente, scola e passa in tegame con il sugo di seppie, fai mantecare usando qualche cucchiaio d’acqua di cottura della pasta, cuoci per altri 2 minuti.

Domani ti dirò delle altre ricette.

firma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...