favette e mandorle, un “regalino” per tutti


Nei film di Ken Loach ai protagonisti è data un’opportunità che non sarà risolutiva ai loro problemi, ma li renderà consapevoli.

Il regista racconta storie di gente comune disagiata e le difficoltà che le loro vite comportano; il film “the angel’s share“, tradotto in la parte degli angeli, è la storia di un giovane scozzese sbandato che deve scontare una condanna, trasformata in ore di lavoro sociale, che lo avvicinerà al responsabile del gruppo cui è stato assegnato: Harry.
Robbie s’impegna a voler cambiare il corso della sua giovane vita, motivato dall’amore e dall’arrivo di un figlio, ma sembra che il destino sia già stato tracciato e il passato criminoso, unito al disprezzo da parte del suocero, è di ostacolo al suo fragile progetto.

Harry, che coltiva una grande passione per il whisky, si preoccupa dei ragazzi che gli sono stati assegnati e forma con loro un bel gruppo; al di fuori dell’orario di lavoro li accompagna in una escursione educativa alla distilleria. Da questa esperienza Robbie comprende la sua dote di assaggiatore, investirà tempo e risorse per arrivare a degustare i migliori whisky di malto del mondo.
Resterà affascinato da la parte degli angeli: l’evaporazione, che nel processo di  maturazione del distillato, riduce la quantità di prodotto.

Anch’io ho un regalino per voi, non evapora e non c’è bisogno di scartarlo ……. 😉

 amuse-bouche alla crema di favette,
mandorle e Condimento Bianco

DSCF5455

glutenfree

 L’aceto balsamico è un prodotto tipico delle provincie di Modena e Reggio Emilia da uve provenienti esclusivamente da queste zone da cui si ottiene il mosto, poi cotto, fermentato, acetificato e infine invecchiato per almeno dodici anni. Nella tradizione dell’Aceto Balsamico ci si attiene al disciplinare di produzione rispettando quelli che sono i quattro comandamenti per le Acetaie: preparazione della batteria (una serie minima di botticelle di capacità decrescenti e di legni aromatici differenti), cottura del mosto, avviamento della batteria (riempimento delle botticelle), travasi, rincalzi e prelievi; in quest’ultima fase avviene l’evaporazione cioè l’angel share. L’azienda Guerzoni utilizza le uve rosse: Lambrusco Salamino, Lancellotta, Frentano e la bianca del Trebbiano.


occorrente per due commensali:
Condimento Bianco di Acetaia Guerzoni
2 zucchine
4 fave
mandorle sfogliate
1 piccola cipolla rossa di Tropea
1 cucchiaio abbondante di burrata
olio extravergine di oliva
pepe,
fiocchi di sale al peperoncino affumicato Falksalt

DSCF5350

  • con la mandolina taglio le zucchine a fette e le metto in un ampio contenitore, ci verso sopra un poco di Condimento Bianco
  • affetto finemente la cipolla che metto a bagno in acqua molto fredda
  • sbuccio le fave e con il minipimer le riduco in crema insieme alla burrata, unisco un cucchiaino di cipolla, prima asciugata e tritata, e un pizzico di fiocchi di sale, mescolo per amalgamare
  • sgocciolo le fette di zucchina, le dispongo a croce, nel centro e verso un cucchiaio di crema e sistemo intorno le scaglie di mandorla; chiudo sovrapponendo le fette di zucchina e taglio la parte eccedente
  • dispongo sul piatto e completo con anelli di cipolla, favette e mandole.

Questa preparazione richiede pochi minuti, meno di venti!

Questa ricetta partecipa al contest “Finger Food Contest 2015″ di Acetaia Guerzoni

Foto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...