“l’amore è un gambero” e il gambero è un amore


Sera a teatro per assistere al monologo sul manuale d’amore di Riccardo Rossi, che nella sua elegante ironia spiega l’arte per affrontare al meglio tutte le fasi di una storia sentimentale, tutte le avventure che un amore deve affrontare per sopravvivere a se stesso.
I trascorsi amorosi che ci accomunano nelle storie d’amore sono unite dal filo conduttore dell’esperienza: la prima dichiarazione, l’ansia in attesa della telefonata che non arriva, la prima vera seduzione da adulti, la convivenza, il tradimento e la vendetta, il primo matrimonio a cui spesso ne segue un altro, quello vero.

L’immagine dell’umo descritto da Rossi è quella di un eterno bambino, al contrario della donna che si dimostra sempre più matura del proprio partner, pronta a rassicurarlo nelle situazioni in cui l’uomo si senta incastrato come può succedere dopo una notte di intimità.

Ripercorrere a ritroso, con l’esperienza del passato, come farebbe un gambero, ci fa comprendere che il vero amore è quello che più si ricorda, che ci torna in mente e ancora ci fa brillare gli occhi e sussultare intimamente

Il primo amore non si scorda mai, così è stato di fronte ad un vassoio di gamberoni 🙂 che oggi ho accompagnato con l’insalata insaporita da una salsa di aceto e mango, acquistata al mercato di Monaco di Baviera.

gamberoni al coriandolo e zenzero
con insalata al kumquat e aceto al mango

gamba3

occorrente per due commensali:
600gr di gamberoni freschi
20gr di zenzero fresco tagliato a strisce sottili
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
4 cucchiai di succo di lime
1 cucchiaio di salsa di soia
una manciata di coriandolo fresco, tritato
pepe appena macinato
insalata tipo iceberg
kumquat
salsa di aceto al mango
fiocchi di sale al limone Falksalt

  • preparo l’insalata: affetto l’iceberg che condisco con sale, olio, mandarino cinese a fette sottilissime, mescolo bene per far sciogliere il sale poi aggiungo poche gocce di aceto al mango e fiocchi di sale al limone Falksalt 
  • lavo i gamberi sotto l’acqua corrente, li tampono con la carta da cucina e lascio asciugare
  • in una ciotola mescolo due cucchiai di succo di lime, olio, zenzero e salsa di soia, con questa salsa metto a marinare i gamberoni per due ore
  • scolo i gamberi e li soffriggo in padella a fuoco alto per due minuti con il pepe, verso la salsa di marinatura con il succo di lime rimasto, come raggiunge il bollore calcolo un minuto e spengo la fiamma e trasferisco nei piatti, completo con il coriandolo tritato e i fiocchi di sale.

firma

  1. Cara la mia Sally ti tirerei la coda di gambero (ma ne sei priva!) perché sei in ritardo proprio di un giorno
    Ieri sera ospite il mio adorato fratello abbiamo fatto proprio i gamberoni (freschi)non alla griglia ma in padella appena con un filino di olio e erbette e una spruzzatina di limone…
    Quanto all’amore mi diverte l’idea che il secondo matrimonio possa essere quello vero ma comunque nel dubbio a me uno, di pochi mesi di convivenza, dopo la nascita del figlio mi ha fatto capire che la mia soluzione all’amore non era né il matrimonio ne la convivenza ma ciascuno a casa sua con tutta la passione e la gioia di incontrarsi senza continuità. Presenti gli uni agli altri eterni fidanzati!
    Sheramaquestaestaltrastoria

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...