pane carasau con pesce e frutti di bosco, un pasto leggero


Questa è nostalgia viscerale, che mi prende e riprende periodicamente quando alzo lo sguardo verso il mare e all’orizzonte mi sembra di vedere la mia Isola. Li conosco bene gli odori della stagione perchè ogni volta che ritorno nella mia Terra li respiro, profondamente, ne faccio scorta, per non dimenticarli.
Ora è tempo di fichi d’india e di mirto, del melone de jerru (d’inverno o invernale) e di malvasia, profumi riconoscibili che vorrei portare addosso.

Continua a leggere

fiore di stagione: il carciofo farcito


Guardo i fiori dentro il vaso, li ho colti da dieci giorni e credo sia arrivato il momento di restituirli alla terra, peccato non averne altri da sostituire.
Vorrei ricevere in regalo un bel mazzo di varietà di carciofi, che meraviglia esporli come centrotavola e decidere come gustarli uno ad uno.

Fiore prezioso da regalare

Questo frutto autunnale si presta per diverse preparazioni e cotture: crudo in insalata, al vapore, al forno, fritto, soffocato è sempre buono.

Il piatto che voglio realizzare, si attiene all’idea di ricostruire la ricetta facendomi guidare dal ricordo dei sapori, il profumo di aglio, la consistenza e la carnosità delle foglie del carciofo.
Se cerco e ripercorro le ricette preparate da mia madre e quali erano i sapori cui era legata, ho maggiori probabilità di riuscire nell’intento. Ci provo.

Carciofo farcito

 

Puoi scegliere se cuocere al forno – ricordati di preriscaldare il forno a 180° –
o puoi cuocere in tegame – bordi alti almeno quattro dita.
Occorrente:
1 carciofo a commensale pulito dalle foglie esterne
1 cucchiaio di pangrattato
1 cucchiaio raso di carne macinata di maiale
1 spicchio d’aglio
qualche foglia di prezzemolo
1 cucchiaino di cipolla oro tritata
qualche pizzico di parmigiano
patata lessa, una piccola quantità che serve per legare l’impasto
un bicchierino di vino bianco secco
3 bicchieri d’acqua
evo, sale, pepe, timo fresco.

Schiaccia leggermente il carciofo con le foglie rivolte sul tagliere e con un cucchiaino, elimina la barba interna.
Nel tegame versa due cucchiai di evo, cipolla, aglio e inizia la cottura a fuoco alto, come il calore inizia a far friggere la cipolla, riduci al minimo la fiamma metti poco sale e pepe, copri con coperchio e fai andare fino a quando la cipolla diventa trasparente.
A questo punto puoi togliere l’aglio e versa il prezzemolo tritato, cuoci per qualche secondo giusto il tempo per far insaporire e spegni, togli dal fuoco il tegame.
Mescola in una bowls (ciotola): carne, pangrattato, la patata lessa schiacciata con la forchetta e parmigiano, versa il soffritto ancora caldo e mescola, usa questa farcia per riempire il carciofo.

Metti un rametto di timo sopra la farcia del carciofo, riponilo nel tegame leggermente unto, accendi la fiamma e fai scaldare per far prendere calore al carciofo,  versa il vino (ma non sopra il carciofo), lascia sfumare la metà del liquido e aggiungi l’acqua, copri con coperchio e trascorsi 15 / 20 minuti il carciofo sarà pronto

Se vuoi cuocere in forno, usa una piccola teglia o un tegame adatto, versa 1 cucchiaio di olio e metti il carciofo, l’acqua e il vino, copri con alluminio e cuoci per 20 minuti, verifica pungendo il centro del carciofo con uno stecchino, se la cottura è completa, scopri e fai gratinare con il grill per dare colore dorato.