risotto alla zucca e trtufo di Calvello


Puerto Nadales, Cile. Sono qui con il Tuttopensare che oggi festeggia i suoi primi innsyudt’anni  :D :D :D
buon Halloween a tutti!!!

risotto alla zucca di Cengio,
mela e tartufo di Calvello

DSCF3300

Continua a leggere

bastoncini di tonno?


Sono arrivata a  El Calafate, il Perito Moreno è a portata di mano. Segue il safari nautico ;) besos

Non vi ho dimenticat* car* vicin* di blog :) vorrei condividere questo amuse bouche immaginando di avervi qui con me.

sfogliata alle erbe e tonno alla senpe

DSCF3153

occorrente:
pasta sfoglia senza lievito (o quella confezionata)
200 gr di tonno fresco
caciotta affumicata
1 cucchiaino di senape (dolce o piccante)
olio extra vergine di oliva
erbe aromatiche a piacere
1 tuorlo d’uovo freschissimo
1 cucchiaino abbondante di sale grosso
preparo il forno a 180 gradi

  • preparo la sfoglia e lascio riposare in frigorifero almeno dodici ore; la stendo allo spessore di 1 centimetro e ritaglio tanti rettangoli 10×20 centimetri, li metto a strati sul vassoio coperti di carta da forno e li ripongo in frigorifero
  • cuocio il tonno a vapore per 3 minuti poi lo condisco con l’olio, la caciotta sbriciolata e pochissima senape, lo spezzetto e lascio riposare
  • trito finemente una buona manciata di erbe, condisco con un filo d’olio e il sale grosso
  • riprendo i rettangoli di sfoglia e li cospargo con la senape, verso un poco di tonno al centro e chiudo la sfoglia unendo i lati, premo per bene e ritaglio con il coltello
  • batto il tuorlo e spennello la superficie della sfoglia, ricopro con il trito di erbe e inforno per quindici minuti, il tempo necessario a far dorare la sfoglia

firma

 

pollo e zucchine, la lasagna alternativa


Quando si parla di lasagna mi sento sulle spine e ricordo il post in cui dichiaravo il mio “legame” con la cucina. Avevo omesso una ricetta che ora mi viene in mente: i cannelloni; mi rifiuto di prepararli e non li trovo per nulla appetibili, ma non faccio testo, non essendo i primi a base di pasta le mie pietanze preferite.

Ritornando alla lasagna, forse improprio il nome di questa ricetta, vi offro un altro spunto per comporre un piatto completo e per trovare una ri-collocazione alla carne di pollo, conferirle sapore che ad alcuni suscita tristezza e richiama alla mente le diete.
Una pietanza saporita e leggera che richiede più tempo a spiegarla che ha realizzarla.

 fettuccia di pollo e zucchine

DSCF1747

Continua a leggere

peperoni di Carmagnola al riso selvaggio, una proposta che non si rifiuta


La prima volta che mi fece la proposta era tarda notte, uno tra i primi appuntamenti. Eravamo soli nella casa dei suoi genitori, era inverno e faceva freddo ……. e  mi disse: vuoi …….? Aprì il frigorifero e tirò fuori una bottiglia di latte. Ho detto si.

Da quando frequento Il Tuttopensare…anzi, mi correggo: da quando Lui mi frequenta (non tutti i mali vengono per nuocere) ho ripristinato una buona abitudine: quella di bere un lungo sorso di latte. La notte, prima di andare a dormire, c’è il rito di “vuoi un sorso di latte?” Freddo e intero.
Cosa vi era venuto in mente? Non siate maliziosi, un blog di cucina può contenere solo ricette e qualche vezzo ;)

Tra le consuetudini alimentari  credo che un pasto non sia soddisfacente se mancano le verdure e non si completi con un dolcetto.

Oggi è il turno degli ortaggi, per il dolce ……. provvederò.

Quanti storcono la bocca quando vedono ricette che contengono il peperone? Lo so, c’è a chi non  piace e a chi risulta indigesto, poi c’è chi sostiene che mangiarlo la sera, come l’arancia, non si digerisce a prescindere. Sono fortunata, riesco a digerire anche i sassi purchè ben cucinati ;) e a qualunque ora della notte.

peperoni di Carmagnola farciti con riso rosso all’uvetta e pinoli

DSCF3094

Continua a leggere

pastéis de Belém, dolci ricordi e arrivederci


Oggi è l’ultima colazione che io e Tuttopensare consumiamo in terra Italiana.
meno zero!!!
Mancano poche ore alla partenza.
In questi giorni ripercorrevo mentalmente i viaggi trascorsi e quando succede cerco ogni volta un particolare momento che mi faccia rivivere le emozioni.
Il Portogallo è sempre in cima all’elenco, pur non essendo il primo dei viaggi con Tuttopensare.
Porto, Sintra, Coimbra, Abidos, Nazaré, Batalha e Belém; sembrano sbiaditi e inafferrabili quei momenti, invece li ricordo con piacere e un pizzico di nostalgia.

A Coimbra abbiamo alloggiato nell’Hotel Quinta das Lagrimas; dalla camera si accedeva direttamente al parco, meravigliosi alberi secolari le cui radici maestose fuoriuscivano dal terreno, dove ci siamo comodamente seduti a godere dello spettacolo naturale che ci avvolgeva, immersi nel verde silenzioso. A Belém, i ricordi si arrestano improvvisamente e focalizzo subito l’oggetto dei mie desideri, il famosissimo dolce:

pastéis de Belém

belem

Continua a leggere

pasta, pesce e verdure. Piccante sorpresa


Non ci sono più le mezze stagioni, è tutto un magna magna, è tutta colpa del buco nell’ozono, quando è amore vero ti batte il cuore,la Juve paga gli arbitri, il viola porta iella, incidi a croce che porta bene, i napoletani sono tutti imbroglioni ……. :D :D

Sono intollerante, anzi, provo una tremenda allergia per chi parla per luoghi comuni e chi generalizza.

Continua a leggere

pane carasau con pesce e frutti di bosco, un pasto leggero


Questa è nostalgia viscerale, che mi prende e riprende periodicamente quando alzo lo sguardo verso il mare e all’orizzonte mi sembra di vedere la mia Isola. Li conosco bene gli odori della stagione perchè ogni volta che ritorno nella mia Terra li respiro, profondamente, ne faccio scorta, per non dimenticarli.
Ora è tempo di fichi d’india e di mirto, del melone de jerru (d’inverno o invernale) e di malvasia, profumi riconoscibili che vorrei portare addosso.

Continua a leggere

P E R C H E’ ?


sallychef:

profumo di donna ha espresso il suo parere che concorda con il mio pensiero.

Originally posted on profumo di donna:

       Pensavo che il “Perche’?” fosse stato capito o intuito e, poichè mi è stato chiesto in privato, cercherò  di spiegarlo pubblicamente con la speranza di non essere frainteso e che, soprattutto, nessuno si offenda perchè non ho alcuna intenzione di offendere nessuno in particolare.

        E’ mia convinzione che non tutti i blog ed i post richiedano lo stesso impegno: ce ne sono alcuni di carattere artistico, la presentazione di un quadro, di una scultura, di una poesia, di una fotografia, eccetera su cui potrebbe essere sufficiente, ma non necessariamente, cliccare su “mi piace” per esprimere il proprio convincimento,il proprio apprezzamento, la propria partecipazione.

       A volte, quando il tempo non è tiranno, a volte lo è lo sappiamo tutti, io commento anche una ricetta di cucina se la conosco, fa parte della mia cucina, ricorda i piatti che era solita fare…

View original 653 altre parole